Adam ArtStudio di Vetrate artistiche e Mosaici
 


Studio Adam Art

Nella ridente località termale di Telese Terme (BN), è situato lo Studio Adam Art dove si progettano e si realizzano vetrate artistiche utilizzando varie tecniche di lavorazione: legatura a piombo, legatura con la tecnica Tiffany, pittura  a fuoco su vetro; incisioni e decorazioni, nonché mosaici vitrei che si rifanno alle antiche tradizioni musive. Le opere sono frutto di una continua ricerca di lavoro, che è indirizzata all'unicità dei prodotti.
Visualizzazione ingrandita della mappa
Brevi cenni sulle tecniche delle vetrate artistiche. La vetrata è un mosaico di vetri colorati, tenuti insieme da listelli di piombo; essa viene considerata un elemento architettonico, per cui la sua collocazione nell'ambiente deve essere studiata in base alla sua luce esterna. La tradizione italiana delle vetrate si differenzia  da quella dei paesi nordici; infatti fin dal 1200 d.C. le botteghe dei maestri vetrai ricorrevano, per il disegno delle vetrate, ai pittori. Essi preparavano il "cartone" ed il maestro vetraio tagliava i vetri accostandoli secondo le linee di divisione. Con la grisaille, la miscela di ossidi metallici sciolta nel vino, si ripassava il disegno del pittore e si davano le ombreggiature.
Glass-fusing. La tecnica della fusione è molto antica ed i tanti  ritrovamenti archeologici dimostrano come il vetro fuso fosse già usato sia per scopi artistici che per uso domestico sin dal 1500 a.C., quindi dagli Egizi, poi dagli Etruschi e dai Romani. Dal VI secolo, questa tecnica fu soppiantata dalla soffiatura del vetro. Solo alla fine del XIX sec. con l'Art-Nouveau c'è la rinascita di tutte le tecniche della lavorazione del vetro ed i primi tentativi di fusione si sono avuti con la tecnica della "pâte de verre" usata Gallé, Lalique e Tiffany. Oggi si utilizzano lastre di vetro compatibili per la fusione per realizzare vetrate.
Dalle de verre. Da circa mezzo secolo esiste un nuovo tipo dl vetro colorato per vetrate che viene realizzato in mattonelle dello spessore di circa 2 centimetri. Le tecniche preliminari, sono come quelle delle vetrate impiombate ma cambia il metodo di legatura che non è più un listello di piombo ma il cemento o una speciale resina. Questo tipo di vetrata, a differenza di quella legata al piombo, è particolarmente resistente, tanto che non ha bisogno di ulteriori vetri di protezione come avviene per le vetrate al piombo. Inoltre garantisce a differenza delle altre, una maggior coibentazione dell'ambiente ed un maggior isolamento dai rumori esterni nonché un miglioramento dell'acustica interna della chiesa.
 

Brevi cenni sulla tecnica del mosaico. Il mosaico è una forma d'arte decorativa basata sulla composizione di singoli frammenti o tessere che opportunamente assemblati, formano un'unica identità figurativa. All'arte musiva è stato riconosciuto un duplice ruolo, decorativo e al tempo stesso funzionale, tanto che le potenzialità di questa tecnica sono state sfruttate per secoli in architettura e nella decorazione d'interni per rivestire pavimenti, pareti e perfino soffitti. Il mosaico si può definire "pittura eterna", le sue origini sono antichissime, risalgono al 3000 a.C. e nel corso dei millenni furono usati vari materiali come le pietre, il vetro, il marmo e la terracotta. Durante il periodo romano i mosaici pavimentali erano spesso impreziositi da un riquadro figurato centrale, l'emblema, elemento focale dell'intera raffigurazione che veniva eseguita a parte in laboratorio su tavole o tele di canapa, e poi trasferito nel mosaico. Da questa necessità nacquero gli "emblemata", sorta di mosaici portatili che possono essere trasferiti da un luogo all'altro.

 

Recensioni di riviste e giornali, mostre nazionali e internazionali relative allo studio AdamArt.

2014 - Fossili nei pavimenti - Arch. Elena Matteuzzi, Lavorincasa.it (www.lavorincasa.it/fossili-nei-pavimenti/)

2006 - Ristruttura Case e Casali (Feb/Marzo) - Arredare in trasparenza

2007 - VIVERE IN CAMPAGNA (Marzo) - Le vetrate artistiche

2000 - "AD " (N. 232 - Settembre 2000) -  Decorare la casa

1999 - "Il Mattino" in “Sannio Estate” inserto del 4 Luglio - A cura di Antonello Di Lella -  Mostra di mosaici vitrei - Chiostro di Sant’Antonio (Cerreto Sannita).

1999 - Il Sannio - A cura di Loredana Di Leone in “”.Dom. 4 Luglio. Mostra di mosaici - Chiostro di Sant’Antonio (Cerreto Sannita). 

1999 - Il Corriere del Mezzogiorno inserto de “Il Corriere della Sera” . Luglio.‘Note d’arte’ a cura di Ela Caroli

2001 - Il Sannio - A cura di Sandro Tacinelli

1999 - MANAMA - EMIRATO ARABO DI BAHREIN. Ottobre - “ITALIAN LIFESTYLE”: Mostra autonoma organizzata dalla Regione Campania, Ente Fiera Milano, Camera del Commercio di Milano e dall’International trade exbition Middle East.

1999 - Cappella di Villa Rufolo, RAVELLO (SA). Mostra di mosaici patrocinata dalla Provincia di Salerno, dall’ E. P. T. di Salerno, dalla Sovrintendenza di Salerno e Avellino e dal Comune di Ravello.

1999 - Museo di CERRETO SANNITA (BN). Mostra di Mosaici patrocinata dal Comune di Cerreto Sannita e Pro Loco.

1998 - Castello di GUARDIA SANFRAMONDI (BN). Mostra di mosaici e di pannelli di vetrate in concomitanza del “Convegno sugli anziani” organizzata dalla Cooperativa ‘La Fabbrica dei sogni’.

1997 - PRAIA A MARE (CS). - Esposizione collettiva di manufatti artigianali.

1997 - Centro storico di FRAGNETO MONFORTE (BN). Esposizione di restauro e artigianato artistico durante la manifestazione delle Mongolfiere.

1996 - TELESE TERME (BN). Mostra di artigianato artistico e restauro presso la B.N.L. in occasione di “Teleton”.